Coaching: il significato

 

Il Coaching è un processo in cui lo specialista (Coach) stimola il Cliente (Coachee) a individuare in autonomia desideri, aspettative e obiettivi da raggiungere ma, soprattutto, le relative modalità per poterli realizzare, senza alcun condizionamento da parte del Coach.

Il Coachee fissa un traguardo, mentre il percorso di coaching gli offre l’opportunità di portare alla luce e valorizzare gradualmente le risorse individuali, guidandolo nella ricerca di una metodologia personale, finalizzata al raggiungimento dell’obiettivo finale.

Il Coach favorisce lo sviluppo personale del Coachee attraverso la ricerca delle possibilità, predisposizioni e caratteristiche del Cliente, stimolando e valorizzando tutte le potenzialità che lo condurranno al fine voluto.

Il Coach accompagna e affianca il Coachee nella ricerca della soluzione migliore e nell’elaborazione di strategie e piani d’azione.

Il Coach crede nel potenziale Umano, crede nelle Persone, crede nello sviluppo delle loro capacità intrinseche.

I risultati di questo metodo sono misurabili e definitivi. Il Coach non parte mai da un’analisi del passato, ma guarda alle risorse del presente e, in relazione a queste, definisce con il suo cliente un progetto per il futuro.

Il Coach professionista aderisce al codice etico dell’ International Coaching Federation che regola la professione.

ICF ItaliaEcco i punti salienti:

  1. Stabilire l’ambito delle proprie competenze professionali.
  2. Fare coaching nell’ambito dell’area di competenza raggiunta e dove legalmente mi è permesso operare.
  3. Garantire massima riservatezza.
  4. Essere rispettosi e costruttivi.
Vedi qui il codice ICF completo.

Coaching: le origini scientifiche

Il coaching ha origini scientifiche. Scopri quali.